Meditazione Taoista con Campane Tibetane

La pratica inizia con un automassaggio su alcuni punti dei meridiani per stimolare e dare energia agli organi interni.
Praticheremo poi la respirazione “il segreto delle tre ruote” per conservare l’energia, pratica proveniente dalla scuola Taoista del Nord il cui principio è quello di utilizzare il proprio corpo per
trasformare il Ching (l’integrità strutturale del corpo) in Chi (l’energia che lo anima). Questa respirazione permette inoltre di azionare la circolazione dell’energia del Lien
Ching Hwa o Piccola Circolazione Celeste.
La meditazione successiva mira al raggiungimento di quella perfetta unità tra energia mentale ed energia vitale, tra Shen e Chi. L’accompagnamento del suono delle campane tibetane
(suonate da due persone) agevola ed armonizza questo processo.
Praticheremo poi le prime tre parti della respirazione con visualizzazione, dei monaci taoisti “Ching Tso” secondo gli insegnamenti del maestro Jou Tsung Hwa. Questa pratica è finalizzata a far scorrere il Chi lungo i canali energetici Du Mai e Ren Mai. Il fluire del Chi attraverso questi canali porta energia e salute ad ogni organo ed è fondamentale per la propria evoluzione spirituale. Infine si faranno alcuni esercizi di ricarica per riprendere contatto con se stessi.

 

MEDITAZIONE TAOISTA

Ogni 3° Venerdì del mese ore 21

La perfetta armonia dei tre tesori

La perfetta armonia dei tre tesori

Tecniche meditative per sviluppare l’energia: meditazione taoista Lien Ching Hwa (costruire
le basi in 100 giorni) e Ching Tso.
Durante il corso sperimenteremo gli esercizi utilizzati dai monaci taoisti per far circolare il Chi
in ogni regione del corpo. Il controllo del Chi, l’energia che pervade l’universo, è fondamentale
per la salute, la longevità del corpo e per la propria evoluzione spirituale.
Stimoleremo i meridiani con massaggi e movimenti che danno energia agli organi interni.
Attueremo la purificazione del nostro spazio mentale praticando la respirazione con
visualizzazione “Ching Tso” secondo gli insegnamenti del maestro Jou Tsung Hwa.
Cercheremo di sperimentare il Kai Tung, ovvero l’apertura dello spiraglio, una pratica
proveniente dalla scuola Taoista del Nord il cui principio è quello di utilizzare il proprio corpo
e il proprio respiro per trasformare l’energia del Tan Tien in luce e fondere alla sommità del
capo il Ching (l’integrità strutturale del corpo) il Chi (l’energia che lo anima) e lo Shen (la forza
guida che controlla il nostro corpo).
Le pratiche proposte mirano al raggiungimento di quella perfetta armonia dei tre tesori (三寶
– sānbǎo) che costituiscono le radici della nostra vita: Ching (essenza), Chi (energia interna) e
Shen (energia spirituale).

 

TECNICHE PER SVILUPPARE L’ENERGIA

Martedì mattina dalle 9 alle 10

Lisa Giulianelli e Raffaella Vaccari

Lisa Giulianelli insegnante di Taiji Quan stile Yang e Qi Gong cintura nera III° Duan con qualifica di istruttore riconosciuta dallo Csen – C.O.N.I., pratica Taiji Quan e Qi Gong dal 2004.

Ha studiato Karatè presso la C.D.K.R. di Rimini con il maestro Riccardo Salvatori dal 1987 al 1990 e Kung Fu dal 1999 al 2002 stile Pak Hok Pai (gru bianca)  di “Cheung Kwok Wah Martial Arts Association” con il maestro Carlo Tonti di Rimini.

Dal 2016 studia anche Taiji Quan stile Chen XiaoJia e dal 2018 studia con il maestro e dottore Claudio Gentili di Roma Yi Chuan e Chinna Taiji (applicazioni dello stile).

Esperta di Qi Gong: Baduanjin, 5 animali, 6 suoni segreti, Wubaomen e Quan Cheng.

E’ stata allieva della maestra Xu Guan Guan e del maestro Sun Junqing.

Nel 2017 si reca in Cina per approfondire le nozioni dello stile Yang del Taiji. Quan.

Da anni si dedica allo studio della calligrafia cinese (Shufa).

 

Raffaella Vaccari insegnante di Taiji Quan stile Yang e Qi Gong cintura nera II° Duan con qualifica di allenatore riconosciuta dallo Csen – C.O.N.I., pratica Taiji Quan e Qi Gong dal 2002.

Ha studiato Judo negli anni 1980 presso la palestra Sakura Club di Rimini con i Maestri Pietro Raho e Gabriele Parma e negli anni 1990 ha studiato Kung Fu con il maestro Roberto Macrelli.

Dal 1996 al 2002 ha studiato Yoga con i maestri Giuseppe Succi e Patrizia Leonardi.

Ha cercato di esplorare il concetto di creatività nella consapevolezza del linguaggio del corpo e le modalità con cui ci si relazione con lo spazio e si interagisce con gli altri mediante il ritmo del movimento studiando il metodo Laban con la coreografa Ingvild Isaksen.

Esperta di Qi Gong: Baduanjin, 5 animali, 6 suoni segreti e Quan Cheng.

Dal 2018 studia con il maestro e dottore Claudio Gentili di Roma Yi Chuan e Chinna Taiji (applicazioni dello stile).

È stata allieva della maestra Xu Guan Guan e del maestro Sun Junqing.

Da anni si dedica allo studio della calligrafia cinese (Shufa).